Nel 1931 fece notizia il successo dell’impresa del prof. Piccard. Lo scienziato raggiunse i 16000 metri di altezza, battendo il record mondiale di 13157 metri tenuto dall’americano Soucek.

Auguste Piccard

I palloncini offrivano un grande vantaggio rispetto agli aeroplani: potevano salire sul tetto del cielo, dove c'è troppo poca aria per fornire portanza per le ali o per supportare motori a respirazione d'aria. Di conseguenza, i palloni diventarono strumenti di ricerca essenziali, consentendo agli scienziati di studiare le condizioni dell'alta atmosfera e di sviluppare e testare apparecchiature e tecniche che avrebbero protetto gli aviatori ad alta quota.

Durante gli anni '30, scienziati provenienti dagli Stati Uniti e dall'Europa fecero ripetuti tentativi di catturare e mantenere il record mondiale di altitudine assoluta: una corsa non ufficiale alla stratosfera per il prestigio nazionale e la nuova conoscenza scientifica.

Nel 1931 fece notizia il successo dell’impresa del prof. Piccard. Lo scienziato raggiunse i 16000 metri di altezza, battendo il record mondiale di 13157 metri tenuto dall’americano Soucek.

Il 27 maggio 1931, Auguste Piccard e Paul Kipfer decollarono da Augusta , in Germania , e raggiunsero un'altitudine record di 15.781 m (51.775 piedi) (9.8 miglia). (FAI Record File Number 10634)

Piccard utilizzò un pallone con navicella. La navicella era una palla di alluminio del diametro di 2 metri capace di contenere 2 uomini, i loro strumenti ed il macchinario per fornire il riscaldamento e l’aria per la respirazione.

Questa navicella era fornita di finestrini per l’osservazione e di una macchina, utilizzata nei sottomarini, in grado di mantenere la pressione atmosferica normale.

Durante questo volo, sono diventati i primi esseri umani ad entrare nella stratosfera ,  e sono stati in grado di raccogliere dati sostanziali sull'atmosfera superiore , oltre a misurare i raggi cosmici.  

Piccard e Kipfer sono ampiamente considerati le prime persone ad osservare visivamente la curvatura della terra. 

"Svizzera. 10 miglia sopra la Terra. Il professor Piccard e il dottor Kipfer, sani e salvi dopo l'avventura scientifica più audace e romantica del mondo".

Il 18 agosto 1932 partito dal campo di Dübendorf, nei pressi di Zurigo, attraversate le Alpi a 1670 m. di altezza, con lo scopo di misurare l'intensità dei raggi cosmici, puntò sulla penisola di Sirmione ma finì alla Cavallera, a 4 km. da Volta Mantovana. Raggiunto da una folla di curiosi, il Piccard, con il suo compagno Cosynis, venne convinto dal conte Pellegrini Malfatti a raggiungere Desenzano dove fu da lui ospitato all'Hotel Mayer e dove incontrò molte personalità e lo stesso Gabriele D'Annunzio.

 

L'atterraggio dello sferico di Auguste Piccard presso Desenzano. Giornale Luce B0129 del 08/1932

Descrizione sequenze: La navicella dello sferico del prof. Piccard ; lo scenziato sporge la testa dall'oblò della navicella e scambia alcune impressioni (in voce) con il prof. Max Cosyns (di spalle) p.p. di Auguste Piccard mentre augura buon viaggio al suo interlocutore ; Piccard e alcuni assistenti intorno alla navicella ; affacciati al balcone di un edificio Piccard e Cosyns rispondono al saluto festoso della popolazione di Desenzano ; panoramica verticale dall'alto in basso dal balcone alla piccola folla che applaude ; Piccard e e Cosyns mentre ringraziano sorridenti

Il 18 agosto 1932, lanciato da Dübendorf , in Svizzera, Piccard e Max Cosyns fecero una seconda ascesa da record a 16.201 m. (FAI Record File Number 6590) Alla fine fece un totale di ventisette voli in mongolfiera, stabilendo un record finale di 23.000 m. 

Le imprese di Piccard superarono i record  raggiunti da altri temerari. Nel 1927, il capitano americano Gray, raggiunse l’altezza di 12248 metri. La Federatio Aeronautique  International non gli riconobbe il record in quanto la discesa fu effettuata con il paracadute. Il 4 novembre 1927 fece un ulteriore tentativo ma venne ritrovato il giorno dopo senza vita.

 

Auguste Piccard

Auguste Piccard (Basilea, 28 gennaio 1884 – Losanna, 24 marzo 1962) è stato un fisico ed esploratore svizzero, famoso per le sue esplorazioni della stratosfera e delle profondità marine.

A metà degli anni '30, gli interessi di Piccard cambiarono quando si rese conto che una modifica della cabina di pilotaggio del suo pallone ad alta quota avrebbe consentito la discesa nell'oceano profondo. Nel 1937, aveva progettato il batiscafo , una piccola gondola d'acciaio costruita per resistere a grandi pressioni esterne. La costruzione iniziò, ma fu interrotta dallo scoppio della seconda guerra mondiale . 

Curiosità.

I fratelli gemelli Auguste e Jean Piccard non furono solo brillanti scienziati, ma anche l'ispirazione per personaggi di fantasia. La somiglianza di Auguste è stata il modello per il professor Cuthbert Calculus nel fumetto Le avventure di Tintin .  Il capitano Jean-Luc Picard di Star Trek: The Next Generation avrebbe preso il nome dalla famosa famiglia.

 

 

 

La stampa, 1 giugno 1931

La stampa, 22 agosto 1932