Saranno certamente necessari ulteriori sforzi per raggiungere la neutralità climatica entro il 2050

Le emissioni di gas a effetto serra nell'UE-27 sono diminuite del 24% tra il 1990 e il 2019, superando l'obiettivo di una riduzione del 20% rispetto ai livelli del 1990 entro il 2020. Entro il 2030, le proiezioni basate sulle misure attuali e pianificate dell'UE-27 mostrano un'emissione riduzione del 36%, una prospettiva piuttosto conservativa in assenza di nuove misure. Saranno certamente necessari ulteriori sforzi per raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 e l'obiettivo principale di aumento proposto di una riduzione del 55% entro il 2030.

Dal 1990, le emissioni di gas a effetto serra nell'UE sono diminuite costantemente. Questa tendenza è proseguita negli ultimi anni, con riduzioni delle emissioni nell'UE-28 che sono scese al 23% rispetto ai livelli del 1990 nel 2018 e al 26% nel 2019 (24% nell'UE-27 solo nel 2019). Dal 2014, le emissioni nell'UE-28 sono rimaste costantemente al di sotto dell'obiettivo di riduzione del 20% dell'UE per il 2020.

Guardando al futuro verso gli obiettivi di mitigazione del clima per il 2030, le riduzioni delle emissioni di gas serra dell'UE saranno gli sforzi congiunti degli Stati membri dell'UE-27. Secondo la somma delle proiezioni nazionali presentate dal EEA, si prevede che le emissioni totali di GHG dell'UE-27 continueranno a diminuire, anche se a un ritmo più lento di quanto necessario per raggiungere l'obiettivo del 2030. 

L'obiettivo dell'UE di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 richiederà un percorso delle emissioni realistico e affidabile verso il futuro. L'attuale obiettivo per il 2030 a livello dell'UE di riduzioni delle emissioni del 40% rispetto ai livelli del 1990 lascerebbe un percorso di riduzione più ripido e impegnativo verso la neutralità climatica entro la metà del secolo: l'UE-27 dovrebbe triplicare le sue riduzioni medie annuali dal 2030 al 2050, rispetto alle riduzioni medie annue realizzate nel periodo 2005-2018. 

La Commissione Europea ha quindi proposto di aumentare l'obiettivo di riduzione delle emissioni per il 2030 almeno al 55%, inclusi gli assorbimenti, rispetto al 1990.

EEA Report,  Trends and projections in Europe 2020, 2020