Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

NEWS/NATURA/FORESTE

Il clima cambia e le foreste di bambù faticano ad adattarsi mettendo ancora più a rischio i panda, animali simbolo della lotta per la salvaguardia degli animali in via d’estinzione. E così, a causa dell’aumento globale delle temperature, entro la fine del secolo, l’elemento principale della dieta del grosso mammifero bianco e nero potrebbe esaurirsi, lasciando la specie senza cibo e in un ambiente inospitale.

NEWS/NATURA/ANIMALI A RISCHIO ESTINZIONE/

Ultimo aggiornamento: 03/10/2013

“Lo scorso anno sono stati uccisi oltre 36 mila elefanti per l'avorio presente nelle zanne. Una vita perduta ogni quindici minuti. Con l'attuale ritmo di bracconaggio gli elefanti africani potrebbero estinguersi in natura nel 2025”.

  

NEWS/NORMAIVA/UNI

L'analisi del ciclo di vita del prodotto, traduzione italiana di Life Cycle Assessment (LCA), è un metodo nato per aiutare a quantificare, interpretare e valutare gli impatti ambientali di uno specifico prodotto o servizio, durante l'intero arco della sua vita.

 

NEWS/NATURA/SUGHERO

La decortica si svolge ogni anno nei mesi di maggio, giugno e luglio nelle sugherete del mediterraneo (Portogallo, Spagna , Nord Africa e Sardegna) ed è il processo di estrazione di una materia prima delicato e rispettoso della natura.

NEWS/CARBON FOOTPRINT/

Il Comune di Bastia Umbra (Perugia) ha deciso di fare un salto di qualità avviando con il Ministero dell’Ambiente una collaborazione volta ad individuare, promuovere e valorizzare iniziative comuni che mirano ad analizzare e ridurre l’impatto sul clima derivante dai principali servizi offerti alla cittadinanza e dalla gestione del territorio comunale.

 

NEWS/NORMATIVA/

Nei giorni scorsi ISO ha pubblicato la specifica tecnica ISO/TS 14067 “Greenhouse gases - Carbon footprint of products - Requirements and guidelines for quantification and Communication” (che attualmente sta svolgendo l’iter per l’adozione come norma nazionale UNI)