ARCHITETTURA INNOVATIVA: il grattacielo in legno più alto del mondo

NEWS/TECNOLOGIA/ARCHITETTURA INNOVATIVA

Gli edifici in legno sono la sfida di oggi e il confronto con i materiali tradizionali è premiante, persino in tema di infiammabilità. L'ultima frontiera è lo sviluppo in altezza.


 

 

Siamo in un momento unico nella storia dell'ingegneria architettonica e dell’edilizia: lo scambio di cemento e acciaio con il legname è la visione di una serie di bioarchitetti che stanno progettando grattacieli in tutto il mondo.



Una delle più importanti imprese di costruzione del Paese scandinavo con tre squadre di architetti ha prodotto proposte innovative per il nuovo quartier generale  della società in tre punti diversi del centro di Stoccolma. Tra i progetti presentati, il più affascinante è il disegno proposto da Berg C.F.  Møller: un grattacielo di 34 piani in legno. Il team ha scelto di costruire verso l'alto, e ha progettato un edificio residenziale che sarà visibile per chilometri. Nel grattacielo progettato, i pilastri e le travi sono in legno massello. All'interno degli appartamenti, tutte le pareti, i soffitti e gli infissi sono in legno.


Il grattacielo avrà una struttura di legno e un nucleo di calcestruzzo, e potrebbe divenire il futuro simbolo di Stoccolma. Investire nell’edilizia in legno non è una novità per il popolo svedese, dove l’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale dell’edilizia, sono da sempre in primo piano. Nel Wooden Skyscraper la sostenibilità sociale e ambientale è integrata:  ciascun appartamento godrà di risparmio energetico, una veranda con copertura in vetro farà da filtro tra l’interno in legno e i giardini esterni, mentre l'edificio stesso sarà alimentato da pannelli solari sul tetto. Giardini pensili ricopriranno i gradoni che formano la copertura del neo green building, aumentando l’efficienza termica dell’involucro; un sistema per il recupero dell’acqua piovana permetterà all’edificio di ridurre i consumi idrici, mentre una torre del vento lascerà uscire l’aria calda e viziata verso l’alto creando spazio per l’aria più fresca e pulita.

Il legno cerca di affermarsi come uno dei materiali di punta dell’architettura contemporanea in quanto ha tutte le caratteristiche per affermarsi come materiale del futuro con una riciclabilità del cento per cento, una bassa dispersione termica e un’alta antisismicità.

A lasciar perplessi diversi addetti ai lavori resta la sua alta infiammabilità ed il rischio di un rapido deperimento di un materiale comunque di origine organica. I progettisti scongiurano ogni rischio di incendio: il 15% dell’intera massa di legno utilizzata per costruire questo edificio sarà infatti costituita di acqua e, se si dovesse verificare un incendio, la rapida evaporazione dell’acqua impedirebbe alle strutture di prendere fuoco velocemente.

La tecnologia e l’architettura che interagiscono tra loro in modo sempre più complesso e affascinante. Si moltiplicano infatti le architetture che affidano immagine e significato ai nuovi materiali, o materiali vecchi impiegati ora in maniera originale.

 


 

Se sei interessato a questo argomento, leggi anche:

Tecnologia innovativa: Cellulari per proteggere le foreste pluviali

Joomla templates by a4joomla