Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Fracking: il fracking nelle vie di Londra?

NEWS/TECNOLOGIA/FRACKING

 

Il sindaco di Londra interviene nel dibattito sulla controversa tecnica estrattiva del 'fracking' con una proposta che fa già discutere: le compagnie energetiche potrebbero anche cercare lo 'shale gas' nelle vie della capitale.



Boris Johnson ha scritto una lettera al Times in cui spiega che la metropoli in continua crescita ha sempre piu' bisogno di energia e appoggia i piani del governo che puntano sul nucleare e sul 'fracking'. ''Se ci sono riserve da sfruttare a Londra - ha aggiunto - si deve girare ogni pietra''.

In risposta crescono le proteste. Gruppi di dimostranti si sono riuniti davanti a un sito di trivellazioni a Balcombe, nell'Inghilterra meridionale dove temono venga introdotta l'innovativa e controversa tecnica per l'estrazione del gas naturale.

Gli ambientalisti insorgono perché oltre a compromettere la stabilità dell'assetto idrogeologico, il fracking porterebbe a un inquinamento delle falde acquifere, a una perdita di metano durante le operazioni di estrazione e a un notevole consumo di acqua.

Gli Stati Uniti, grazie a questo metodo, sono diventati i maggiori produttori al mondo di gas naturale che in combustione inquina molto meno del carbone e del petrolio ma per il futuro dell'ambiente si aprono drammatiche incognite. Si tratta di un'opzione irresistibile per chi è in grado di mettere le mani sul shale gas, il preziosissimo gas di scisto, che sta rivoluzionando a livello economico e sociale la mappa geopolitica del mondo. Per questo il ministro delle Finanze britannico George Osborne intende dimezzare le tasse sui profitti delle compagnie estrattive che si dedicheranno alla fratturazione idraulica. Con la dichiarata intenzione di creare il regime "più generoso" del mondo a favore delle attività di prospezione ed estrazione dello shale gas, una manna in grado di produrre energia, posti di lavoro e un incremento delle entrate fiscali.

 


 

Se sei interessato a questo argomento, leggi anche:

Fracking: il fracking e l’inquinamento delle falde acquifere

Fracking: pericoli della tecnica estrattiva

Ripercussioni politiche del fracking (parte 2)

Joomla templates by a4joomla