Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

La Torre Eiffel: ora con l'energia eolica

La Torre Eiffel: un simbolo di amore, romanticismo. Ora è diventato un simbolo delle energie rinnovabili.

 

 

Sono state installate due turbine eoliche on-site presso la Torre Eiffel. Le due turbine sono diventate una parte di una ristrutturazione di alto. Situate al di sopra del secondo livello, le turbine stanno producendo 10,000kWh di elettricità all'anno, equivalente alla potenza utilizzata dai settori commerciali del primo piano della Torre Eiffel.

Il sistema di energia eolica è stato progettato per fornire una fonte di energia pulita alla Torre Eiffel, che sta attraversando il lifting più importante degli ultimi 30 anni.

Le turbine eoliche ad asse verticale della Torre Eiffel sono virtualmente silenziose e progettate per catturare il vento da qualsiasi direzione e diventare un tutt’uno con la struttura storica. La posizione per le turbine eoliche, a 120 m  sopra il livello del suolo, è stato strategicamente scelto per massimizzare la produzione di energia, permettendo alle turbine eoliche di raccogliere i venti costanti all'altezza dell'impianto e compensare il consumo energetico della Torre. Il montaggio delle turbine in questa posizione è stata una sfida tecnica, in quanto richiedeva che ogni componente venisse issato con delle corde.

Uno dei principali obiettivi del lifting della Torre Eiffel è stato quello di ottenere una significativa riduzione della sua impronta ecologica come parte del grande progetto del “Piano Clima” di Parigi.

Oltre all'energia eolica, la ristrutturazione comprende anche l'illuminazione a LED e 10 m² di pannelli solari sul tetto di un padiglione visitatore la cui produzione è in grado di soddisfare il 50% del fabbisogno di riscaldamento dell'acqua dei due padiglioni. Pompe di calore ad alte prestazioni sono state installate per garantire una temperatura costante equilibrata. I due padiglioni hanno anche guadagnato un sistema di recupero delle acque piovane, che fornisce l'acqua di lavaggio per i servizi igienici.

 

(fonte UGE)


Leggi anche:

Jellyfish Barge, la serra agricola

Architettura innovativa: la biosfera di Renzo Piano

Le pareti verdi efficaci anche per l’isolamento acustico

 

 

Joomla templates by a4joomla