Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Green building: materiali tra sostenibilità e prestazioni

NEWS/TECNOLOGIA/GREEN BUILDING

Ogni edificio esiste all'interno di un contesto ambientale. A causa della maggiore complessità di oggi e di interrelazione, nessun edificio può essere costruito come un microcosmo. I responsabili di ogni progetto di costruzione deve prendere in considerazione l'impatto che avrà sull'ambiente in cui verrà collocato, sia a livello locale che globale. L’edificio deve essere sostenibile.

 

 

La sostenibilità è intesa come vivere in modo tale da soddisfare i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare le esigenze del future.

La sostenibilità è anche un concetto sociale, in quanto considera le esigenze del nascituro.

La sostenibilità si tratta di un concetto ambientale in quanto riguarda l'effetto di inquinamento e di gestione delle risorse (o mancanza) su sistemi ecologici della Terra.

La sostenibilità è un concetto economico, in quanto mira a quantificare i limiti tollerabili per il consumo in modo che possiamo vivere sulla Terra senza esaurirne il capitale.

Un altro termine che è entrato in uso comune è la costruzione ad alte prestazioni. Un edificio ad alto rendimento è quello il cui rendimento energetico, economico e ambientale è sostanzialmente migliore di quello progettato da una pratica standard. Si tratta di un edificio che è sano per vivere e lavorare in e che ha un impatto relativamente basso sull’ambiente.

Il termine verde è diventato una parte importante del nostro vocabolario. Ora è diventato un aggettivo che significa "ecologico".

Una progettazione integrata descrive un processo utilizzato per progettare e costruire un edificio in modo da promuovere la sostenibilità. Così, un edificio verde significa che è stato costruito in modo sostenibile e che è stato progettato per permettere ai suoi occupanti di vivere, lavorare e giocare in modo sostenibile.

L’edilizia è responsabile di generare un’importante percentuale di rifiuti solidi. Ad esempio negli USA le discariche edilizie coprono il 25-40% della totalità dei rifiuti solidi.

L’edilizia tradizionale ha un elevato spreco di energia. Il Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti ha stimato che il miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici, utilizzando le tecnologie esistenti e facilmente disponibili, potrebbero far risparmiare 20 miliardi dollari ogni anno e creare 100.000 nuovi posti di lavoro.

Un elevato spreco delle risorse naturali. James Lovelock , ideatore della teoria di Gaia , ha previsto che , ai tassi attuali di deforestazione, avremo perso il 65% di tutta la foresta dei tropici entro la fine di questo secolo. L'edilizia utilizza 3 miliardi di tonnellate di materie prime all'anno, il 40 per cento del consumo totale mondiale.

L’edilizia utilizza quasi la metà di tutti le materie prime estratte, raccolte, e dragate ogni anno!

 

Un semplice confronto obiettivo delle risorse disponibili per le crescenti esigenze umane
indica che il sistema, come funziona attualmente, non può continuare all'infinito. L'uso di risorse non rinnovabili deve fermarsi, volontariamente o involontariamente. Gli approcci sostenibili si concentrano su due questioni:


1. Cosa stiamo usando?

2. Quanto ne stiamo usando?

Stiamo utilizzando risorse perpetue, ossia le risorse che sono "virtualmente inesauribile su una scala temporale umana", come quella solare, eolica o l'energia delle maree, le risorse rinnovabili, risorse che possono essere reintegrati attraverso processi naturali in un tempo relativamente breve. Stiamo utilizzando anche risorse non rinnovabili, ossia che necessitano di milioni o miliardi di anni per essere reintegrati attraverso processi geologici, fisici e chimici, come l'alluminio, carbone e petrolio.

 

Nell’ottica di vivere in modo sostenibile rientra la valutazione di un materiale e del suo “grado di verde”.  Nella valutazione di un materiale sono importanti gli argomenti di gestione delle risorse e tossicità. A questi due parametri vanno inclusi anche quelli dell’efficienza, durabilità, quantità di rifiuti prodotti, il potenziale riutilizzo o il suo riciclaggio.

La Valutazione del Ciclo di Vita ( LCA) è la metodologia formale per rispondere a queste domande. LCA è un processo che studia l' impatto di un prodotto in ogni fase della sua vita. In ogni fase , si guardano i materiali e l'energia consumata e l'inquinamento e rifiuti prodotti. Fasi di vita includono l'estrazione di materie prime, trasformazione e fabbricazione, il trasporto, l'installazione, uso e manutenzione  e di riutilizzo / riciclo / smaltimento.

La selezione dei materiali è una parte importante per fare verde un edificio.

 


 

Se sei interessato, leggi anche:

Green building: motivazioni e barriere

Green building: la certificazione Passivhaus

Green building: la certificazione BREEAM

 

Joomla templates by a4joomla