Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Trasformare i rifiuti in “oro” energetico

NEWS/TECNOLOGIA/RICICLAGGIO

Trasformare le spazzature in energia non è una novità ma è inquinante. Scienziati della britannica Energy Company sarebbero pronti a costruire una centrale più pulita di qualunque altro inceneritore. Il nuovo impianto potrebbe produrre un decimo dell’energia necessaria ad una città di mezzo milione di persone.

 

 


I rifiuti, liberati dai materiali riciclabili, vengono trattati da un gassificatore che agisce ad alte temperature per rimuove l’ossigeno e ricondurre le materie alle loro molecole. In seguito una torcia al plasma trasforma il tutto in un gas sintetico.

Rolf Stein, Presidente Advanced pasma power:
“ Di fatto il plasma è un arco elettrico ad alta temperatura. Il plasma generato dalle torce è costituito da gas ionizzato ad altissima temperatura ed ha la caratteristica di apportare una grande densità di energia, con massa molto ridotta, costituita dal flusso di gas (aria nel caso di applicazione sui rifiuti) che veicola l’energia dell’arco elettrico all’esterno della torcia”.

Gli ideatori del sistema sono convinti che sia una soluzione molto migliore della lavorazione del carbone e della combustione. In più si tratterebbe di gas che si può usare immediatamente nei motori come il gas naturale. Con l’adozione di automobili a celle a combustibile favorirebbe l’ecologia nei trasporti.

Richard Taylor, Responsabile tecnico, Advanced Plasma power (App):
“I resti degli inceneritori sono normalmente ceneri che costituiscono un problema perchè contengono metalli pesanti ed altre componenti di scarto. Il processo al plasma trasforma queste ceneri in materiale vetrificato che si può adoperare come un altro prodotto”.

Quindi non si spreca niente con questo nuovo sistema perchè il prodotto che ne esce il ‘plasmarok’ può essere adoperato come un materiale inerte destinato a costruzione industriali come per la posa di condotte.

Gli inventori sperano che le spazzature diventino una miniera in Gran Bretagna anche se Greepeace parla di un sistema che incoraggia la società dei consumi. Gli ecologisti vogliono osteggiare la costruzione di questi nuovi impianti.

 (fonte euro news)

 


 

Se sei interessato, leggi anche:

Comieco presenta il rapporto annuale sulla raccolta differenziata di carta e cartone

Friuli Venezia Giulia tra le regioni riciclone d’Italia

Smantellamento delle navi e riciclaggio

 

Joomla templates by a4joomla