Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Il successo del Protocollo di Montreal

Il Protocollo di Montreal come modello per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile e Green Economy

 

 

Negli anni 80 la scoperta di un buco nello strato di ozono sopra l'Antartide ha dato prova che lo sviluppo economico stava provocando un imminente disastro ambientale. Trent'anni dopo, grazie ad uno sforzo globale, lo strato di ozono sta guarendo. Questo successo è una prova che, per un obiettivo comune, gli stati possono collaborare in modo efficace.

L’esempio del Protocollo di Montreal è fondamentale per il concetto di Green Economy. In un'epoca in cui circa 1 miliardo di persone vivono ancora con meno di 1,25 dollari al giorno, è chiaro che la crescita economica convenzionale non è più possibile.

E’ importante ricordare che in risposta alla crisi dell’ozono, il protocollo di Montreal è stato universalmente ratificato. Esso ha riunito scienziati, industria e governi per lavorare insieme con un obiettivo comune.

Il protocollo ha potuto avere successo perché c’è stata l'accettazione da parte dei governi delle valutazioni scientifiche internazionali. I leader hanno preso delle decisioni per eliminare il consumo e la produzione di sostanze dannose all'ozono anche se non vi erano prove scientifiche solide che collegassero le attività umane al buco nell'ozono. L’azione si è basata sui bisogni e le preoccupazioni dei cittadini, nonché i possibili scenari futuri plausibili indicano le implicazioni della non azione.

Più di 3,7 miliardi di dollari sono stati spesi dal  Fondo multilaterale per l'attuazione del Protocollo di Montreal per coprire i costi sostenuti dai paesi in via di sviluppo per convertire le tecnologie.

Si stima che il Protocollo ha evitato due milioni di casi di cancro della pelle entro il 2030; e in termini di benefici ambientali, danno incommensurabile per colture, foreste e fauna selvatica da radiazione ultravioletta è stato scongiurato ..

Il comportamento di agire globale per raggiungere un obiettivo di sviluppo di beneficio universale deve essere emulato nel programma di sviluppo sostenibile. Il Protocollo di Montreal il risultato di un'attenta valutazione dei costi sociali e ambientali di continuare un corso di azione contro i suoi benefici economici, intrapresi a livello globale.

Questa è la premessa esattamente dietro l'agenda dello sviluppo post-2015. La storia di successo di ozono può essere usato come modello per un'azione internazionale comune e partenariato mondiale, tra tutte le parti interessate, in assumendo e impegnandosi al lavoro necessario per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile e di sviluppare un'economia verde globale.

 

 

(fonte UNEP)

 


Leggi anche:

Cambia il ciclo globale dell’azoto

Trasformare in realtà l’economia circolare per eliminare gli sprechi

La Green Economy in Italia

Joomla templates by a4joomla