Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

UNI EN ISO 14040 e valutazione del ciclo di vita

NEWS/NORMAIVA/UNI

L'analisi del ciclo di vita del prodotto, traduzione italiana di Life Cycle Assessment (LCA), è un metodo nato per aiutare a quantificare, interpretare e valutare gli impatti ambientali di uno specifico prodotto o servizio, durante l'intero arco della sua vita.

 



La valutazione include l'intero ciclo di vita del processo o attività, comprendendo:

  • l'estrazione e il trattamento delle materie prime,
  • la fabbricazione,
  • il trasporto,
  • la distribuzione,
  • l'uso, il riuso, il riciclo
  • lo smaltimento finale.

Il riferimento normativo internazionale per l'esecuzione degli studi di LCA è rappresentato dalle norme ISO della serie 14040:

  • UNI EN ISO 14040 (1998) Gestione ambientale, Valutazione del ciclo di vita, Principi di riferimento.
  • UNI EN ISO 14041 (1999) Gestione ambientale, Valutazione del ciclo di vita , Definizione dell'obiettivo e del campo di applicazione e analisi d'inventario.
  • UNI EN ISO 14042 (2000) Gestione ambientale, Valutazione del ciclo di vita, Valutazione dell'impatto del ciclo di vita
  • UNI EN ISO 14043 (2000) Gestione ambientale, Valutazione del ciclo di vita, Interpretazione del ciclo di vita.

 

La struttura di LCA è suddivisa in quattro momenti principali:

  • Definizione degli obiettivi e del campo di applicazione: è la fase preliminare in cui sono definiti gli obiettivi e il campo di applicazione dello studio, l'unità funzionale, i confini del sistema studiato, il fabbisogno di dati, le assunzioni e i limiti, chi esegue e a chi è indirizzato lo studio, quale funzioni o prodotti si studiano, i requisiti di qualità dei dati.
     
  • Analisi d'inventario (LCI): consiste nella raccolta di dati e nelle procedure di calcolo volte a quantificare i flussi in entrata e in uscita rilevanti di un sistema di prodotto, in accordo all'obiettivo e al campo di applicazione.
     
  • Valutazione degli impatti (LCIA): La valutazione dell'impatto del ciclo di vita ha lo scopo di valutare la portata dei potenziali impatti ambientali utilizzando i risultati dell'analisi di inventario del ciclo di vita.
     
  • Interpretazione: è un procedimento sistematico volto all'identificazione, qualifica, verifica e valutazione dei risultati delle fasi di inventario e di valutazione degli impatti, al fine di presentarli in forma tale da soddisfare i requisiti dell'applicazione descritti nell'obiettivo e nel campo di applicazione, nonché di trarre conclusioni e raccomandazioni.

 

Vantaggi


LCA è una metodologia di valutazione ambientale applicabile in ogni settore industriale o di servizi che fornisce una visione globale e dettagliata del sistema in osservazione, al fine di:

  • evidenziare e localizzare le opportunità di riduzione degli impatti ambientali collegati alla vita dei prodotti;
  • supportare decisioni interne in merito a interventi su processi, prodotti e attività;
  • informare il pubblico in merito all'impatto ambientale legato al ciclo di vita dei prodotti mediante successiva convalida della Dichiarazione Ambientale di Prodotto EPD;
  • identificare linee strategiche per lo sviluppo di nuovi prodotti o servizi;
  • paragonare tra loro prodotti  con la medesima funzione;
  • migliorare le relazione con le istituzioni;
  • valutare e confrontare gli effetti legati a diverse politiche ambientali e di gestione delle risorse;
  • l'ottenimento del marchio di qualità ecologica per il sistema prodotto cui l'analisi si riferisce;
  • approfondire la valutazione ambientale del sistema di prodotto nel contesto di un'analisi ambientale per il Sistema di Gestione Ambientale - EMASo ISO 14001.

 

Se sei interessato  all'argomento, leggi anche:

Nuova norma per il calcolo dell’impronta climatica

Il libro verde per le politiche energetiche e climatiche

La Direttiva 31/2010/UE0

Joomla templates by a4joomla