Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

SOS: l’istituzione internazionale per proteggere la fauna selvatica

NEWS/NATURA/ANIMALI A RISCHIO DI ESTINZIONE

SOS - Save Our Species è una iniziativa globale creato dalla IUCN, dal Fondo Globale envrionment (GEF) e dalla Banca mondiale per finanziare la protezione delle specie animali minacciate.

 

 

 

SOS - Save Our Species assegna la massima priorità alla lotta contro la criminalità in quanto è uno dei motivi che portano all’ estinzione delle specie e può avere un grande impatto sulle popolazioni di fauna selvatica in un brevissimo periodo di tempo. 

Un terzo dei progetti sostenuti da SOS sono associati all'anti-bracconaggio con attività che coinvolgono le forze dell'ordine. I progetti SOS coprono una vasta gamma di approcci e spesso forniscono soluzioni ingegnose a problemi spesso complessi.  Ad esempio la cattura illegale e il commercio di fauna selvatica è diventato un sistema organizzato, mentre le misure di anti-bracconaggio sono rimasti immutati per decenni. Questo divario mette il personale in prima linea in grande svantaggio quando si tratta di arrestare i trasgressori. SOS sta aiutando le forze dell’ordine ad adeguarsi al 21° secolo. 

Attraverso il Progetto SMART Tiger SOS si sta attuando il monitoraggio spaziale della tigre in nove paesi. SMART è un software open-source creato con l'obiettivo di rendere il pattugliamento anti-bracconaggio più efficiente, utilizzando i dati di pattugliamento per identificare potenziali punti caldi di bracconaggio. Lo strumento è stato sviluppato per dare ai gestori dei parchi e del personale in prima linea un vantaggio nella lotta alla criminalità. 

Il progetto è attivo contro il bracconaggio nelle zone di conflitto in quanto, in queste zone, la fauna selvatica è particolarmente vulnerabile al bracconaggio.  Specie come l'elefante e il rinoceronte diventano rapidamente moneta per finanziare conflitti armati sfruttando l’enorme valore del corno del rinoceronte e dell’avorio nei mercati illegali. 

Un ulteriore obiettivo è fornire mezzi di sussistenza alternativi.  Molte comunità che vivono in prossimità di aree faunistiche spesso ricorrorono alla caccia per sfamare le loro famiglie. Sviluppare l'eco-turismo come parte del piano per proteggere la fauna con l’obiettivo di modificare la fonte di reddito delle popolazioni interessate.

Fermare il commercio illegale di specie selvatiche. Il commercio illegale di animali selvatici è una grave piaga che sta provocando gravi conseguenze per le specie altamente richieste come pappagalli e primati.  Migliorando la qualità e la quantità delle attività delle forze dell'ordine permetterà di smantellare/ridurre il commercio illegale e creare un ambiente sicuro per le specie minacciate. 

SOS offre una vasta gamma di soluzioni per una altrettanto vasta gamma di sfide associate alla lotta contro la criminalità. SOS ha l’obiettivo di creare un meccanismo che garantisce finanziamenti sufficienti ai progetti rivolti alla conservazione delle specie.

(fonte iucn.org)

 


Animali: in un secolo tigri diminuite del 97%, rischio estinzione

La giornata mondiale della giraffa

La tutela delle api è importante: l’Ue lancia un appello

Joomla templates by a4joomla