Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Scompare il bambù e i panda si estinguono

NEWS/NATURA/FORESTE

Il clima cambia e le foreste di bambù faticano ad adattarsi mettendo ancora più a rischio i panda, animali simbolo della lotta per la salvaguardia degli animali in via d’estinzione. E così, a causa dell’aumento globale delle temperature, entro la fine del secolo, l’elemento principale della dieta del grosso mammifero bianco e nero potrebbe esaurirsi, lasciando la specie senza cibo e in un ambiente inospitale.


 È quanto emerge da uno studio realizzato da un gruppo di ricercatori della Michigan State University e dell'Academy of Sciences cinese, pubblicato su Nature Climate Change. Gli studiosi hanno preso in esame gli effetti del clima sulle foreste di bambù della Cina nord-occidentale e i risultati ottenuti sono tutt'altro che confortanti.


In particolare si sono concentrati sulle montagne di Qinling, nella provincia di Shaanxi, casa di ben 275 panda selvatici, il 17% degli esemplari che vivono in libertà. Questi animali sono rimasti protetti all’interno della catena montuosa per migliaia di anni e il loro isolamento li ha resi delle creature molto preziose per le loro caratteristiche genetiche uniche, ma anche molto vulnerabili ai cambiamenti climatici.


Analizzando i dati, gli esperti sono giunti alla conclusione che gli effetti del cambiamento climatico non tarderanno a farsi sentire: in meno di 100 anni potrebbero portare alla distruzione delle foreste dibambù, anche a causa della poca adattabilità di questa pianta perenne che, riproducendosi solo ogni 30-35 anni, fatica a "reagire" al cambiamento.


E purtroppo, l’esaurimento di tale habitat non è una condanna solo per il panda ma anche per tutta una serie di altri animali minacciati, come uccelli e tartarughe molto rare, che vi trovano rifugio.

Leggi anche:

Animali a rischio di estinzione: il panda gigante

 


 

Se sei interessato a questo argomento, leggi anche:

Il patrimonio forestale globale

La perdita della biodiversità in Amazzonia

Gli incendi dell’Indonesia ed il mercato dell’olio di palma

Joomla templates by a4joomla