Expo ed "Il Popolo del Cibo"

Le grandi statue realizzate dallo scenografo Dante Ferretti per Expo.

 

 

Molto belle sono le statue realizzate da Dante Ferretti chiamate il “Popolo del Cibo” e sono posizionate fra il Padiglione Zero e la Cascina Triulza

Osservandole da lontano sembra quasi un esercito in marcia che accoglie il visitatore.

Dante Ferretti è uno scenografo italiano. Celebre a livello internazionale grazie alle sue numerose collaborazioni in importanti produzioni hollywoodiane. Vincitore di vari riconoscimenti, tra cui tre premi Oscar; è considerato uno dei maggiori scenografi viventi

Alte 3,5 metri, le sebianze richiamano i ritratti burleschi dell’artista milanese Arcimboldo, ispirate alle sue teste grottesche composte da prodotti ortofrutticoli, pesci, uccelli. Da Enolo a Fornaro, da Minestrello a Pasticcina, da Ortolino a Macedonia, gli esemplari hanno fatto il giro del mondo proprio per spiegare le sfide, le opportunità e le occasioni di crescita che l’Esposizione Universale offre ai Paesi del mondo. Ora la loro casa è Expo fino al prossimo 31 ottobre. Le statue sicuramente in sintonia con la mascotte dell’expo.

Di Ferretti sono anche i mercati posizionati lungo il decumano.

Dante Ferretti, la professionalità al servizio di expo.

 


Leggi anche:

EXPO: Padiglione Unione Europea

EXPO: Padiglione “Piazza Italia”

EXPO: l’Albero della Vita

Joomla templates by a4joomla