Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Il livello del mare si alza: le inondazioni saranno il prossimo grande rischio d'impresa

Una nuova generazione di assicuratori, analisti e progettisti di rischio si propone di aiutare le aziende e proprietari di casa a prepararsi all'innalzamento del livello del mare

 

Per quanto i rischi del cambiamento climatico, l'aumento del livello dei mari non riescono a preoccupare quanto altri eventi atmosferici drammatici. Tuttavia il suo effetto a lungo termine è tra i più allarmanti: città allagate, zone costiere sommerse, migrazione di massa.

Secondo una recente ricerca, gli oceani del mondo sono aumentate di 14 centimetri nel secolo scorso. Se siamo fortunati, questo numero raddoppierà nel corso di questo secolo ma potrebbe aumentare anche di dieci volte.  Il potenziale danno economico è spaventoso. 

Una società di assicurazioni sta trasformando tali proiezioni a suo vantaggio. Attraverso una consulenza specialistica che utilizza una sofisticata tecnologia di rilevamento noto come LIDAR è in grado di mappare la probabilità dei rischi di alluvioni causati da un innalzamento del livello del mare.

Per $ 99, i proprietari di abitazione in città costiere degli Stati Uniti possono conoscere il rischio per i prossimi 30 anni attraverso un rapporto di "valutazione della vulnerabilità". 

La parola d’ordine è ACCLIMATARSI

Gli assicurati devono affrontare i potenziali danni dovuti all’innalza,mento del livello del mare. Le aziende con immobili commerciali che si trovano in aree costiere possono trovare sempre più difficile assicurare i loro beni. Come le aziende assicuratrici si potrebbero trovare a violare i propri termini.

 

Alcuni governi si stanno preparando a questa eventualità. Nel Regno Unito, ai sensi della legge 2008 sui cambiamenti climatici, alle aziende che svolgono funzioni di "natura pubblica", come le autorità portuali, servizi idrici e produttori di energia, potrebbe essere richiesto di pubblicare una relazione di valutazione dei rischi e l'adattamento legati al clima. Inclusi in questo sarebbe un obbligo di valutare la loro vulnerabilità agli aumenti del livello del mare a lungo termine.

Una delle idee innovative è quello di progettare edifici e infrastrutture civili in aree ad alto rischio, non al fine di mantenere l'acqua delle inondazioni fuori, ma a consentire l'acqua e poi gestirle in modo intelligente. 

 E' una teoria che Rotterdam sta già mettendo a dura prova, costruendo infrastrutture pubbliche, come piazze e parcheggi sotterranei con un sistema che catturare e immagazzinare l'acqua in eccesso.

Un raro esempio viene dalle Filippine, dove i coltivatori di riso stanno sperimentando nuove varietà di riso resistenti al sale .

(fonte The Guuardian)

 

 

Joomla templates by a4joomla