Antartide, uno dei più grandi ghiacciai si scioglie a causa di una sorgente geotermica: non c’entra il global warming

E’ uno dei piu’ grandi ghiacciai dell’Antartide e a scioglierlo non e’ solamente il riscaldamento globale ma anche una sorgente geotermica che vi si trova sotto.

 

 

Una scoperta che obbliga a rivedere tutte le previsioni fatte finora sull’evoluzione del ghiacciaio Thwaites, talmente vasto che il cui scioglimento (da solo) potrebbe far innalzare il livello del mare di almeno 1 metro. A scoprire l’esistenza di questa sorgente geotermica sconosciuta sono delle analisi radar realizzate da un gruppo di ricerca dell’Universita’ del Texas a Austin e pubblicate sulla rivista dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti. La scoperta obbliga a rivedere i modelli per prevedere i tempi e i modi di scioglimento della vasta coltre di ghiaccio della parte occidentale dell’Antartide.

Il ghiacciaio Thwaites rappresenta infatti uno dei cardini dell’intera ‘rete’ dei ghiacciai della regione e la sua incredibile rapidita’ di scioglimento influenza direttamente tutta l’area circostante. Gia’ alcuni studi avevano evidenziato negli ultimi anni come il rapido processo di scioglimento del Thwaites abbia probabilmente gia’ superato il punto di non ritorno. Realizzando ora una lunga di osservazioni con aerei dotati di strumenti radar, i ricercatori hanno scoperto l’esistenza di una fonte di calore proveniente dal terreno, dovuto al movimento di magma in profondita’, che contribuisce cosi’ ad accelerarne il destino. Non si tratta di un singolo punto bensi’ di una estesa e complessa rete di punti caldi e con varie temperature. Secondo molti studi, lo scioglimento completo del Thwaites porterebbe all’innalzamento dei mari di almeno 1 metro e di 3 metri considerando anche il resto della regione

(fonte Meteoweb


Leggi anche:

Raddoppio della perdita del ghiaccio antartico

Ad aprile raggiunto il record dei livelli di CO2

Conseguenze dell’innalzamento del livello marino

 

Joomla templates by a4joomla