Clima: il cambiamento climatico e i disastri meteorologici sono collegati

 NEWS/CAMBIAMENTO CLIMATICO/

 Il cambiamento climatico farà aumentare la frequenza di inondazioni, siccità, tempeste, ondate di calore e altri eventi meteorologici estremi.

 

 

L’allarme è contenuto nell’ultimo report speciale sui cambiamenti climatici pubblicato dall’IPPC, che contiene anche una serie di raccomandazioni ai governi su come limitare l’aumento dei gas serra e adattarsi ai nuovi fenomeni. In particolare, i modelli previsionali messi a punto dagli studiosi annunciano una maggiore frequenza di ondate di caldo eccezionale e di periodi di siccità.

 

I disastri naturali che si sono verificati nel 2012 sono stati 905, hanno causato danni per 170 miliardi di dollari e obbligato più di 32 milioni di persone ad abbandonare le loro case. Sono i dati che emergono unendo le conclusioni di due rapporti internazionali.

I rapporti in questione sono “Natural catastrophes in 2012 dominated by U.S. weather extremes” del Worldwatch Institute e “Global estimates 2012 – People displaced by disasters” a cura dell’Internal displacement monitoring centre fondato dal Norwegian refugee council.

Le  Filippine sono, insieme a Pakistan e Haiti, i Paesi piu' colpiti da eventi meteo estremi l'anno scorso secondo l'indice di rischio globale sul clima (Global Climate Risk Index 2014) di Germanwatch, presentato al summit Onu sul clima in corso a Varsavia. Dal 1993 a oggi piu' di 530.000 persone sono morte a causa di 15.000 eventi meteorologici estremi. Gli uragani Isacco e Sandy hanno lasciato 200.000 haitiani senza tetto e devastato i terreni coltivati. Nelle Filippine, dove ora s'e' abbattuto il tifone Haiyan, 1.400 persone avevano gia' perso la vita nel dicembre 2012 a causa del tifone Bopha. Sempre l'anno scorso le inondazioni seguite ai monsoni hanno ucciso, in Pakistan, 650 persone. Tra i 10 Paesi piu' colpiti figurano anche Fiji e Samoa; Serbia e Bosnia-Erzegovina sono stati colpiti da un'eccezionale ondata di calore estivo; sul Madagascar si e' abbattuto un violento ciclone tropicale; in Nigeria siccita' estreme hanno causato pesanti perdite agricole e la regione russa di Krasnodar ha vissuto le peggiori inondazioni degli ultimi decenni.

 (fonte Corriere della Sera Ambiente e LifeGate)


 

Leggi anche:

Clima: premio Wwf alla Danimarca

Entro 30 anni addio al clima mite italiano

Protocollo di Kyoto: le prospettive per l’Italia al 2020 e al 2030

Joomla templates by a4joomla