Gli indicatori del cambiamento climatico: il biossido di carbonio

 Il biossido di carbonio (CO2) è un importante sostanza in grado di trattenere il calore.

 

Il biossido di carbonio (CO2) è un importante sostanza in grado di trattenere il calore. Questa sostanza viene rilasciata attraverso le attività umane come la deforestazione e la combustione di combustibili fossili, così come i processi naturali come la respirazione e le eruzioni vulcaniche. Il grafico mostra i livelli di CO2 presente nell’atmosfera terrestre nel corso degli ultimi tre cicli glaciali, come ricostruito dall’analisi dei carotaggi effettuati nei ghiacci (fonte NASA).

 

 

 

I dati provengono da dati di paleoclimatologia effettuati nella base antartica di Vostok. Sono stati effettuati carotaggi del ghiaccio fino a 3000 metri di profondità, corrispondenti a 420.000 anni di accumulo di strati di neve. Nella base Dome C sono state estratte carote corrispondenti a 800.000 anni. La datazione della neve viene effettuata attraverso le misure degli isotopi radioattivi mentre il contenuto di CO2 nell’atmosfera attraverso l’analisi delle bolle d’aria intrappolate nel ghiaccio. Dall’analisi isotopica di idrogeno/deuterio e ossigeno 16/ ossigeno 18 delle bolle d’aria è anche possibile avere indicazioni sulla temperatura del periodo.

 

 

 

 

Il totale delle emissioni di gas ad effetto serra associate direttamente o indirettamente ad un prodotto, un’organizzazione o un servizio si chiama Carbon Footprint. La sua quantificazione è collegata alla identificazione nel sistema analizzato dei gas ad effetto serra espressi dal Protocollo di Kyoto (quali: anidride carbonica, CO2; metano, CH4; protossido d’azoto, N2O; idrofluorocarburi, HFCs; esafluoruro di zolfo, SF6; perfluorocarburi, PFCs), ciascuno dei quali viene poi ponderato per il suo contributo all’aumento dell’effetto serra (cioè il suo “potere climalterante”, il Global Warming Potential – GWP) rispetto a quello della CO2 convenzionalmente posto = 1. Il valore (ponderato) legato al contributo climalterante di tutti i sopracciati gas serra emessi durante il ciclo produttivo viene espresso in termini di CO2eq (CO2 equivalente).

 

 

 

 

 

Torna all'indice

 

 

 

 

 

Joomla templates by a4joomla