Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

CINEMA: Hearth, la nostra terra

NEWS/ARTE E CINEMA/CINEMA

Primo film creato dalla Disney Nature nel 2009, è interessante da vedere insieme ai bimbi, soprattutto per le stupende immagini. Qui si raccontano le sorti di tre famiglie d’animali (gli orsi polari, le balene e gli elefanti) e i loro fantastici viaggi attraverso il pianeta.

 

La presenza della vita rende unica la Terra nel nostro Universo, e "Earth" ne celebra imponenza e varietà (mettendo pure in allarme sui danni causati dall’umanità). Con un progetto maestoso, una coproduzione internazionale realizzata dalla BBC come primo film della Disneynature: 40 troupe, in 200 location sparse tra 26 Stati, per 1.000 ore di riprese in alta definizione e qualità. In alcuni casi - per autorizzazioni, difficoltà materiali, nuovi strumenti tecnici – mai realizzate prima, in altri recuperando sequenze della serie documentaria "Planet Earth" del canale BBC HD, di cui utilizza la stessa squadra di talenti (alla regia Alastair Forthergill – che da decenni lavora nella Natural History Unit della società televisiva inglese - e Mark Linfield, alle musiche il 4 volte candidato all’Oscar Gorge Fenton).

 

Lungo un ciclo completo di stagioni a partire da gennaio, la voce narrante ci porta dall’Artico ai Tropici, dall’oceano al deserto (1/3 della superficie del Pianeta, in espansione) passando per la foresta pluviale, che ospita più della metà delle specie vegetali e animali. Attraverso sterminati panorami (anche satellitari), ammiriamo l’aurora australe, gli spostamenti dei ghiacci (che si sciolgono sempre prima a causa dell’effetto serra) e delle nuvole, la rotazione delle costellazioni e, per il mondo vegetale, la nascita e lo sviluppo (accelerati) di piante, foglie e fiori.

L’opera si focalizza su migrazioni (per acqua, cibo, clima, anche da 3 milioni di esemplari e fino a 3 mila km) di mandrie, stormi, banchi - seguite dai predatori – soffermandosi da vicino sulle sorti di alcune famigliole di orsi, elefanti e balene.

“Earth - La nostra Terra” è il ritratto di un pianeta meraviglioso, le musiche di Fenton accompagnano in modo egregio le magnifiche immagini.

La Disney si è affacciata alle problematiche ecologistiche con Wall-E creando una nuova etichetta, “Disneynature”, per produrre film sulla tutela dell’ambiente.

Tutti gli studenti delle scuole dell’obbligo dovrebbero andare al cinema a vedere “Earth” accompagnati dagli adulti, poiché questa pellicola ci ricorda o ci fa scoprire quanto speciale è la Terra su cui viviamo e ci sprona a lavorare affinché le generazioni future possano ancora godere di spettacoli come questi.

 


Leggi anche:

CINEMA: Il Était Une Forêt

CINEMA: La marcia dei pinguini

CINEMA: Amazonia

 

Joomla templates by a4joomla