Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

World Economic Forum - Global Risks 2019: testa o cuore?

Per molte persone questo è un mondo sempre più ansioso, infelice e solitario.

 

 

La relazione sui rischi globali tende ad affrontare le questioni strutturali: i sistemi in condizioni di stress, le istituzioni che non corrispondono più alle sfide del mondo, gli impatti negativi delle politiche e delle pratiche. Tutte queste questioni comportano costi umani diffusi in termini di tensione psicologica ed emotiva.

Per molte persone questo è un mondo sempre più ansioso, infelice e solitario. La rabbia aumenta e l'empatia sembra in declino.

Il tempo della rabbia

Secondo gli studiosi, la rabbia è l’indicatore che definisce lo spirito del tempo. Alcuni suggeriscono che questa è una "era di rabbia", notando un "tremendo aumento dell'odio reciproco". La rabbia pubblica dovrebbe essere una forza unificante e catalizzante in realtà è politicamente divisiva e socialmente corrosiva.

La rabbia è sempre stata associata alla perdita di status. Attualmente si è venura a creare un forte legame con l'identità di gruppo. Il rischio è che questa combinazione generi una polarizzazione arrabbiata, una caratteristica sempre più diffusa della politica in molti paesi. Questo atteggiamento ha eroso i legami sociali tradizionali e trasversali.

I dati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità suggeriscono che la depressione e i disturbi d'ansia sono aumentati rispettivamente del 54% e del 42% tra il 1990 e il 2013.

All'interno dei paesi ricchi, la ricchezza incide sul benessere in modi complessi. La prevalenza dei disturbi d'ansia è più alta tra i redditi più bassi. Uno studio statunitense ha rivelato che l'81% dei giovani tra i 18 e i 25 anni hanno affermato che diventare ricchi era il primo o il secondo obiettivo della loro generazione.

Un altro modello generazionale importante si riferisce alle aspettative di migliorare la qualità della vita. Solo il 5% degli intervistati in Cina si aspetta una vita peggiore rispetto ai genitori, rispetto al 30% negli Stati Uniti e in Italia e quasi al 60% in Francia.

I morti legati ai conflitti sono drasticamente diminuiti ma il numero complessivo di conflitti è aumentato negli ultimi anni. Questi sono chiaramente una fonte di disagio emotivo e psicologico per un numero enorme di persone, in particolare in Africa, Medio Oriente e Asia meridionale.

 

 

 

 

Joomla templates by a4joomla