Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

La globalizzazione 4.0 ci aiuterà ad affrontare i cambiamenti climatici

Ci vorrà una collaborazione senza precedenti per mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 1,5°C.

 

Il cambiamento climatico richiede un'azione globale urgente. Il Global Risk Report 2019 del World Economic Forum illustra in modo chiaro quali sono le crisi ambientali e quali sono i rischi più probabili e di maggiore impatto che il mondo affronterà nel prossimo decennio. Infatti, il 2018 ha visto livelli record di costi a causa di eventi meteorologici estremi.

La crisi è stata già messa a fuoco dal Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (IPCC). La relazione afferma che abbiamo appena 12 anni per agire se si vogliono evitare pericolosi cambiamenti climatici.

 

IPCC 2018. Riscaldamento globale di 1,5°C

 

Mai la scienza è stata più chiara nella sua preoccupazione per i rischi dei cambiamenti climatici e lo stress che questo pone sui nostri oceani e su altri ecosistemi vitali, comprese le foreste tropicali e le fonti di acqua dolce. Eppure la nostra risposta allo scioglimento dei ghiacciai è glaciale. Mentre esistono sempre più soluzioni, soprattutto nel settore dell'energia, non vi è ancora alcun movimento sull'azione globale commisurata alla sfida.

I cicli di reporting trimestrali, i termini di mandato più brevi e la necessità di rispondere alle crisi del momento impediscono ai governanti di prendere decisioni a lungo termine.

Le crescenti incertezze sul futuro dell'occupazione e della crescita stanno costringendo molti politici a volgersi verso l'interno per trovare soluzioni rapide alle insicurezze interne, piuttosto che orientarsi verso l'esterno per cooperare con gli altri paesi su questioni globali complesse come, ad esempio, i cambiamenti climatici.

Ciò significa che abbiamo bisogno anche di una leadership globale sui cambiamenti climatici. Non possiamo aspettarci che i governi siano in grado di risolvere da soli la crisi climatica. Ci vorrà un livello senza precedenti di collaborazione e innovazione, che coinvolge molti al di fuori del settore pubblico, per innescare le grandi transizioni sistemiche necessarie nell'industria, nella tecnologia e nella progettazione di beni di consumo e servizi per mantenere il riscaldamento a un livello inferiore di 1,5°C. La buona notizia è che molti studi sottolineano che questi cambiamenti nella nostra economia non sono solo possibili, ma creeranno anche posti di lavoro e garantiranno una crescita migliore per il futuro.

Globalization 4.0: riunire la sfida climatica nel mondo di oggi può forse essere realizzato costruendo una piattaforma globale pubblica-privata.

 

(fonte World Economic Forum)

 

 

 

 

Joomla templates by a4joomla