Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

European Green Capital 2020. Lisbona

Lisbona, capitale del Portogallo, è stata nominata European Green Capital 2020

 

 

 

Oggi più di due terzi degli europei vivono in città. Le aree urbane concentrano la maggior parte delle sfide ambientali della nostra società, ma riuniscono anche impegno e innovazione per risolverle. L'European Green Capital Award è stato concepito per promuovere e premiare questi sforzi.

 

Lisbona è la capitale del Portogallo con una popolazione di oltre 500.000. Situata sulla costa sud-est, è il porto principale del paese e il suo centro politico e commerciale.

Lisbona ha vissuto sfide significative in passato, in particolare nel 1755 quando un terremoto ha demolito l'intera città. Più recentemente, la recessione economica globale del 2008 ha colpito molto il Portogallo, ma nonostante tali sfide, Lisbona ha fatto passi da gigante nel cementare la strategia di sostenibilità ambientale della città e, a sua volta, migliorare la qualità della vita dei suoi cittadini, dimostrando che protezione ambientale e crescita economica possono andare di pari passo.

Cambiamenti climatici: mitigazione

La città punta ad essere neutrale dal punto di vista del carbonio entro il 2050 con dei piani concreti come, ad esempio, la realizzazione di una rete ciclabile di 150 km.

Lisbona ha già compiuto progressi significativi anche nella riduzione delle emissioni nei trasporti e sta ora concentrando gli sforzi sull'efficienza degli edifici.

Cambiamenti climatici: adattamento

La città si è focalizzata sulla riduzione del rischio di catastrofi, dove ha raccolto preziose esperienze e soluzioni e integrato con la pianificazione dell'adattamento.

Anche se in passato l'azione non riguardava esplicitamente l'adattamento, il Comune era già molto attivo sulle questioni relative all'adattamento nei settori della gestione delle risorse idriche, delle infrastrutture verdi e della gestione del rischio di catastrofi.

Ha sviluppato un sostanziale programma di infrastrutture verdi basate sulla natura, ad esempio nel contesto del suo piano di drenaggio come risposta al problema sempre più frequente delle alluvioni.

Mobilità urbana sostenibile

Lisbona ha una visione coerente a livello di città per la mobilità sostenibile e sta raggiungendo questo obiettivo attraverso misure volte a limitare l'uso dell'automobile e dare la priorità alle passeggiate, alla bicicletta ed ai trasporti pubblici. Un piano a livello cittadino che mira a trasformare la città in una "Città dei quartieri" in cui chiunque, in qualsiasi punto della città, può accedere ad almeno due modalità di trasporto sostenibili entro 500 metri.

Nel 2017, la città ha lanciato un progetto di bike sharing con biciclette elettriche al fine di incoraggiare l’utilizzo di questo mezzo anche nelle zone più periferiche della città.

Sta inoltre promuovendo veicoli ecologici e vanta una delle più grandi reti di punti di ricarica per veicoli elettrici al mondo con 516 punti in tutta la città.

Ci sono anche varie misure per limitare l'uso dell'automobile, incluso lo spazio stradale dalle auto, Un nuovo approccio alla regolamentazione del parcheggio e un sistema di monitoraggio stradale che mira a promuovere le basse velocità del traffico. In molte zone è prevista una velocità massima di 30 km/h.

Uso sostenibile del territorio

Lisbona si impegna a proteggere e migliorare le sue aree naturali, fornendo allo stesso tempo spazi ricreativi all'aperto di qualità per i suoi cittadini. Ad esempio il PARQUE FLORESTAL DE MONSANTO per il quale la città ha ricevuto la certificazione di gestione forestale sostenibile.

Lisbona collega anche le sue aree verdi con CORREDOR VERDE ESTRUTURANTE DO VALE DE ALCÂNTARA con piste ciclabili e percorsi pedonali, offrendo ai cittadini un maggiore accesso agli spazi verdi. La città creerà anche nuovi spazi verdi lungo il corridoio, salvaguardando la biodiversità.

Natura & Biodiversità

Lisbona si sta concentrando sulla realizzazione di progetti che rafforzano la rete verde e riducono la frammentazione degli habitat.

Il cavalcavia naturalistico proposto per il Parco forestale di Lisbona è un esempio particolarmente innovativo di come aiutare a collegare specie e habitat altrimenti frammentati dall'ambiente urbano.

La continua piantumazione di alberi e la conversione di prati irrigati in prati alimentati dalla pioggia e la realizzazione di corridoi verdi sono passi importanti nel tentativo di affrontare alcune delle conseguenze dei cambiamenti climatici.

Qualità dell’aria

In termini di PM, la città è conforme agli standard dell'UE. I grafici degli ultimi anni hanno mostrato una diminuzione significativa per NO2, PM10 e PM2.5.

Green Growth & Ecoinnovation

Lisbona sta lavorando per una città pienamente integrata, utilizzando un approccio olistico alla pianificazione urbana che consideri tutti gli aspetti della città, tra cui acqua, mobilità, rifiuti, nonché istruzione e occupazione. La città coinvolge una vasta gamma di parti interessate, come cittadini, imprese, università e partner internazionali, nelle sue politiche e programmi per l'innovazione urbana.

La città, inclusa tutta la regione, ha avviato molti progetti. Ricordiamo il bike scooter e il car sharing, il Beato Creative Hub (35.000 m2 distribuiti tra 20 edifici sono stati rinnovati per ospitare entità nazionali e internazionali nei settori della tecnologia, dell'innovazione e delle industrie creative) , i laboratori zero rifiuti  e il Lisbon robotic cluster.

 

 

 

Joomla templates by a4joomla