Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

 La biodiversità è la chiave per un pianeta sano

 

Gli ecosistemi ci danno cibo, acqua pulita, aria pulita, habitat equilibrati e molto altro ancora!

 

Un ecosistema può essere considerato la casa in cui vive la biodiversità, in termini di posizione fisica e interazioni che si verificano all'interno di questo spazio.

Un ecosistema è costituito da fattori fisici e chimici (abiotici) e viventi (biotici) - ad esempio, rocce, aria e acqua sono fattori fisici / chimici, mentre piante, animali e microrganismi sono fattori viventi.

Un ecosistema è un sistema che contiene la biodiversità a tutti i livelli - compresa la diversità delle specie e la diversità genetica - incluse  le interazioni e le dipendenze.

Ci sono molte ragioni per cui diversi ecosistemi sono così affascinanti, ad esempio un singolo ecosistema può contenere molti piccoli. Prendiamo il caso di un semplice giardino. In un giardino ci possono essere erbe, fiori, cespugli, forse un albero o due, e se vogliamo essere fantasiosi, anche un piccolo stagno. Naturalmente, c'è anche il suolo e animali come formiche, vermi e api. Ma all'interno di quel giardino, ci sono quelli che possiamo pensare come microecosistemi. Ad esempio, nel terreno ci sono milioni di piccoli microrganismi di tutti i tipi. Questi microrganismi fanno parte di una complessa catena alimentare, sia sotto che sopra il suolo. Forniscono anche servizi ecosistemici che mantengono sano il suolo, regolano l'acqua e catturano il carbonio.

 

 

Gli ecosistemi possono essere classificati in vari modi. Alcuni ecosistemi sono naturali, mentre altri sono modificati e gestiti dall'uomo. Gli ecosistemi possono essere terrestri o acquatici. Le diverse combinazioni di geni, specie e microecosistemi all'interno di un ecosistema fanno parte di ciò che rende ognuno unico.

Gli ecosistemi terrestri si trovano sulla terra e includono foreste tropicali e deserti. La biodiversità trovata nelle foreste pluviali tropicali è famosa per la sua varietà: uccelli di tutti i tipi, forme e colori, diverse e abbondanti specie di alberi e persino ragni, serpenti e scimmie.

Gli ecosistemi acquatici naturali possono essere interni o marini. Esempi di ecosistemi naturali di acqua dolce sono stagni, fiumi e laghi.

Un agro-ecosistema è un esempio di ecosistema che dipende dalle attività umane per la sua esistenza e manutenzione. La biodiversità negli agro-ecosistemi offre cibo, fibre, medicine e altri benefici per le persone. Esempi di agro-ecosistemi includono risaie, pascoli, sistemi agroforestali, campi di grano, frutteti e persino cortili con un giardino domestico o polli.

 

I servizi ecosistemici (a volte chiamati beni e servizi ecosistemici) sono i benefici che l'ambiente, di cui gli umani fanno parte, ottiene dagli ecosistemi. Esistono quattro tipi di servizi ecosistemici.

a)      Servizi di approvvigionamento: questi servizi sono prodotti ottenuti da ecosistemi, come cibo, acqua dolce e risorse genetiche.

b)      Servizi di regolazione: sono coinvolti nella regolazione del clima, nel controllo delle malattie, nel controllo dell'erosione, nell'impollinazione e nella regolazione dei processi naturali, come inondazioni e incendi boschivi.

c)      Servizi culturali: i servizi ecosistemici non solo forniscono cose concrete come il cibo o servizi essenziali come la filtrazione dell'acqua, ma ci forniscono anche benefici spirituali, ricreativi e culturali. Ad esempio, gli ecosistemi forniscono una ricca fonte di ispirazione per l'arte, il folklore, i simboli nazionali, l'architettura e persino la pubblicità.

d)      Servizi di supporto: questi servizi mantengono le condizioni per la vita sulla Terra. Sono necessari per la produzione di tutti gli altri servizi ecosistemici. I loro impatti sulle persone sono indiretti o si verificano per un tempo molto lungo. Esempi di servizi di supporto sono il ciclo dei nutrienti, la formazione e la conservazione del suolo e la fornitura di habitat.

 

Come abbiamo visto, ecosistemi equilibrati e sani forniscono importanti servizi ecosistemici. Sono importanti, non solo per darci aria pulita, acqua, suolo e cibo e per proteggerci da inondazioni e malattie, ma anche per fornirci paesaggi meravigliosi in cui vivere. I servizi ecosistemici sono anche fondamentali per la sopravvivenza e la salute a breve e lungo termine degli ecosistemi.

L'attività umana sta mettendo in pericolo gli ecosistemi, il che a sua volta significa che questi ecosistemi non possono fornire a noi (o a qualsiasi altra parte della biodiversità) servizi ecosistemici.

 

In un certo senso, la natura è composta da "grande vita" e "piccola vita". La grande vita non può sopravvivere se la piccola vita non è curata o se non è gestita correttamente. I frammenti della piccola vita - e altrettanto importante, le interazioni tra loro - sono ciò che sostiene la grande vita. La piccola vita è costituita dalle specie che si possono trovare sul terreno, nei cieli, nell'acqua e nel sottosuolo, ad esempio mammiferi, uccelli, pesci e insetti. La grande vita è l'ecosistema più ampio. Come abbiamo visto in questo capitolo attraverso esempi come gli ecosistemi della risaia, l'impollinazione e la fertilità del suolo, è la piccola vita (specie) che non solo sostiene l'ecosistema ma anche i servizi ecosistemici che garantiscono un pianeta sano e funzionante.

 

Youth and united nations global alliance, The youthguide to biodiversity

 

 


Torna all'indice