Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Un esemplare vivente di tartaruga gigante, che si riteneva estinto,  è stato scoperto nelle Galapagos

 

La tartaruga gigante di Fernandina (Chelonoidis phantastica) è una tartaruga della famiglia Testudinidae, endemica dell'isola Fernandina nell'arcipelago delle Galapagos.

Ritenuta estinta dall'inizio del XX secolo, ne è stato avvistato un'esemplare femminile il 21 febbraio 2019.

 

Da oltre un secolo, nell'arcipelago delle Galapagos, in Ecuador, si erano perse le tracce di una tartaruga gigante nota con il nome di Chelonoidis phantasticus. Per gli scienziati, che erano ormai pronti a certificarne l'estinzione, è stata quindi una piacevole sorpresa avvistare la presenza di un esemplare adulto sull'Isola Fernandina. L'ultima volta era accaduto nel lontano 1906.

La tartaruga, di sesso femminile, è stata individuata grazie allo sforzo congiunto del Galapagos National Park e della Galapagos Conservancy, i cui esperti erano in missione in un zona remota di Fernandina, una delle tredici isole vulcaniche che compongono l'arcipelago. Da una prima verifica il rettile potrebbe avere circa 100 anni, cosa che, secondo i ricercatori, documenta la spiccata propensione dell'animale a rimanere lontanissimo da occhi indiscreti.

Dal 1835, anno in cui Charles Darwin sbarcò alle Galapagos, sono state classificate 15 specie di tartaruga gigante, di cui solo una decina sono sopravvissute fino ai giorni nostri. La Chelonoidis phantasticus era stata classificata dall'Unione internazionale per la conservazione della natura (Iucn) come specie forse estinta. La colpa, per una volta, sembra tuttavia non essere dell'uomo, bensì dalle dure condizioni imposte dall'habitat in cui vive l'animale, che deve fare i conti con le frequenti colate di lava che ricoprono l'isola.

L'arcipelago delle Galapagos ospita specie uniche e animali selvatici le cui caratteristiche hanno aiutato Charles Darwin a sviluppare la sua teoria dell'evoluzione. È stato dichiarato patrimonio mondiale dell'umanità dall'Unesco nel 1979.

 

 

 


Torna all'indice